“Giordano Bruno” – Un prete…laico

“VERRÀ IL SECOLO IN CUI L’UOMO SCOPRIRÀ FORZE POTENTI NELLA NATURA”

Statua in bronzo di Giordano Bruno di Ettore Ferrari (1845-1929), Campo de’ Fiori, Roma

Giordano Bruno fu filosofo e monaco cristiano, vissuto tra il 1548 e il 1600.

Il suo pensiero ruotava intorno all’idea di infinito.

Originario di Nola, in Campania, durante la sua esistenza viaggiò a lungo per l’Europa.

Alla base del suo pensiero filosofico c’è l’idea dell’infinità dell’Universo, della molteplicità dei mondi e la negazione della creazione divina del mondo.

Un’illustrazione moderna derivata di Giordano Bruno tratta da una versione moderna del “Livre du recteur” (1578), Università di Ginevra. Si noti che quest’opera è una copia moderna di una xilografia dei primi del 1700, pensata basata su un disegno originale, ovvero questa è una copia di una copia.

A causa delle sue idee, il monaco venne accusato di blasfemia dalla Santa Inquisizione e sottoposto ad un processo che si concluse con la sua condanna a morte sul rogo.

L’esecuzione venne eseguita in piazza Campo de’ Fiori a Roma il 17 febbraio del 1600.

Statua in bronzo di Giordano Bruno di Ettore Ferrari (1845-1929), Campo de’ Fiori, Roma.
Il monumento a Giordano Bruno è una scultura in bronzo situata a Roma nel Campo de’ Fiori e più precisamente nel luogo del rogo del filosofo avvenuto il 17 febbraio del 1600.

La statua è stata realizzata da Ettore Ferrari ed è stata inaugurata il 9 giugno 1889.

La collocazione del monumento venne fortemente criticata dalle autorità ecclesiastiche e divenne il simbolo del libero pensiero e una sfida alla Chiesa e al papa.

Di seguito pubblico alcuni commenti di miei lettori:

  • Nola… piccolo paese vesuviano in provincia di Napoli che diede i natali a uno dei piu’grandi illuministi della storia (arso vivo dalla Chiesa) ma conosciuta piuttosto per i “gigli…Assessori alla cultura: svegliatevi!

  • Amo la Sua visione cosmica del Creato, la Musica delle sfere, l’arte della memoria, il Suo vivere l’esistenza come universale condivisione amorosa.. Lo amo!

  • Fino a quando la Chiesa non avrà chiesto scusa per l’assassinio di Giordano Bruno, di Giulio Cesare Vanini e di tanti martiri del libero pensiero saranno solo balle le mielose parole dei rappresentanti ecclesiali!

    Giordano Bruno. – … fu un giorno arrestato dai soldati della Repubblica.

  • Per quanto ricordo, Giordano Bruno sosteneva teorie diverse da quanto si credeva nella sua epoca. Cioè che il sole girasse intorno alla Terra perché sorgeva e tramontava.

    Egli invece abbraccio’ le teorie copernicane cioè, che è la terra che gira intorno al sole come gli altri pianeti di cui però non si avevano le conoscenze attuali con i moderni telescopi.

    Gli roici furori. «Ed io, mercé d’amore, mi cangio in dio da cosa inferiore»

    Questo era osteggiato dalla chiesa del tempo, depositaria della cultura, come se Giordano Bruno volesse mettere in dubbio e opporsi al potere papale. Potere politico oltre che spirituale, quindi fu condannato a morte perché non volle mai sconfessare quanto sosteneva. Ci volle molto tempo dopo la sua morte per capire che aveva ragione

  • LUNICA CONTESTAZIONE È HA MIO AVVISO” LÀ NEGAZIONE DELLA CREAZIONE (DIVINA! QUINDI, DEL SUO CREATORE)!

  • Questa statua è quella che più mi piace tra tutte quelle presenti a Roma!!! Mette in evidenzia il grande fallimento della chiesa, un cristiano perseguitato dai cristiani stessi. Da quelli che meglio dovrebbero rappresentare Cristo. Ma oggi, a distanza di secoli, la storia non è cambiata!!

  • L’anno santo, per tradizione, era quello dove si dovevano condonare i debiti e restituire i pegni, una curia autoreferenziale e assassina lo mise al rogo durante l’anno santo del 1600 per non avere accettato il ” fermati o sole” che giustificava la teoria geocentrica

  • In quei tempi ..bui..la chiesa era il potere assoluto .tutti erano sotto il suo potere..il sapere era di pochi ..il popolo era nella maggior parte analfabeta..e chi sapeva ..non doveva ostacolare l’integralismo del potere ..Dio ..Gesu ..stanno in altri luoghi.

Esposizione di Parigi. Giordano Bruno, statua di Ettore Ferrari, premiato.
  • IL NOLANO, così chiamato fu giudicato da una giuria di tre cardinali, Francesco Pietrasanta, Pietro Millini, e Benedetto Mandina, il suo processo durò 8 anni, lui non abiuro’ mai a differenza di Galileo Galilei. quando il Vaticano commissiono’ la statua in bronzo allo scultore massone Ettore Ferrari, venne criticata e rifiutata dalle autorità ecclesiastiche perché Filippo “Giordano” Bruno appariva nella sua postura con il braccio alzato e l’indice teso in direzione del Vaticano fu inteso come monito nei confronti della Chiesa, il Ferrari dovette modificarla su consglio dei cardinali pretendendo la postura più remissiva, dunque con il braccio abbassato con sotto un libro ed il capo chino in segno di obbedienza alle autorità ecclesiastiche. Filippo Bruno parlava più lingue straniere e giro’ già allora mezza Europa esperto della scienza mnemonica. A Roma c’era un usanza popolare che vedeva festeggiare a piazza campo de fiori ogni anno la ricorrenza della sua morte da migliaia di romani.

L’attimo prima di morire sul rogo volle lanciare nei confronti dei cardinali che lo avevano condannato una frase che diceva, MAIORI FORSAM CUM TIMORE SENTENTIAM IN FERTIS QUAM EGO ACCIPIAM.

“Forse tremate più voi nel pronunciare contro di me questa sentenza che io nell’ascoltarla”

  • Gli atti del processo contro Giordano Bruno in Vaticano sono ancora secretati…

  • Bruno è stato molto altro, che però in genere si tace. La sua, infatti, fu una vita molto turbolenta. Più volte, fra l’altro, si sfratò per poi rientrare nell’Ordine. Fu ramingo in buona parte d’Italia e d’Europa, rendendosi colpevole persino di un omicidio. In Inghilterra fu consigliere di Elisabetta I e spia a danno dei cattolici, facendone arrestare e uccidere moltissimi. A causa sua anche Maria Stuarda di Scozia, innocente, dovette salire sul patibolo. A Ginevra fu condannato a morte per eresia da un tribunale calvinista e, riuscito a fuggire in Italia, per gli stessi reati e per molte altre imputazioni fu processato e condannato anche nella Repubblica di Venezia. Estradato a Roma, dopo numerose “perdonanze”, fu infine processato e condannato al rogo. Egli non fu solo eretico, ma fu ritenuto anche pericoloso per l’ordine pubblico. Fu, soprattutto, eresiarca e con l’aggravante di essere sacerdote e impenitente. Fu condannato anche per magia.

  •  Bruno non era eretico . Erano gli altri , la chiesa a catalogarlo come eretico per paura di quel pensiero rivoluzionario .Per loro il pensiero doveva essere unidirezionale , l’omologazione dell’individuo per non andare contro corrente.

  • Era quasi sempre fuori di sé e ne combinava di tutti i colori (omicidio compreso, ma non solo). Negli USA, ancora oggi, sarebbe condannato a morte o all’ ergastolo.

  • In Bruno, colpevole di molti delitti, ci fu anche una reiterata recidiva. Molte volte, infatti, era stato perdonato, ma il personaggio fu irrecuperabile. Un ruolo determinante ebbe, infine, l’ aggravante di essere sacerdote. Arrivò, quindi, il tempo di osservare ciò che i codici disponevano. Allora, infatti, ma ancora oggi negli Stati dove è prevista la pena di morte, la condanna capitale veniva e viene in genere interpretata come la necessaria amputazione di un membro del corpo sociale allo scopo di preservare il bene comune della società nel suo insieme . È, ad esempio, come quando tu hai un tumore maligno al braccio e, per evitare che la malattia si estenda a tutto il corpo, si ricorre all’ amputazione.

  • Monumento a Giordano Bruno – Roma italiana, 1870-1895

  • Giordano Bruno sosteneva teorie diverse da quanto si credeva nella sua epoca. Cioè che il sole girasse intorno alla Terra perché sorgeva e tramontava. Egli invece abbraccio’ le teorie copernicane cioè, che è la terra che gira intorno al sole come gli altri pianeti di cui però non si avevano le conoscenze attuali con i moderni telescopi. Questo era osteggiato dalla chiesa del tempo, depositaria della cultura, come se Giordano Bruno volesse mettere in dubbio e opporsi al potere papale. Potere politico oltre che spirituale, quindi fu condannato a morte perché non volle mai sconfessare quanto sosteneva. Ci volle molto tempo dopo la sua morte per capire che aveva ragione

  •  L’anno santo, per tradizione, era quello dove si dovevano condonare i debiti e restituire i pegni, una curia autoreferenziale e assassina lo mise al rogo durante l’anno santo del 1600 per non avere accettato il ” fermati o sole” che giustificava la teoria geocentrica

  • Al libero pensiero… quello che oggi manca purtroppo. Inoltre voglio aggiungere che non fu una normale condanna, ma le fu tagliata la lingua e riempito di pece sugli indumenti affinché tanto alte erano le fiamme, tanto alti i suoi peccati

  •  Bisogna trovarlo nel tempo. Siamo nel pieno della guerra di religione in cui lo scontro era spaventoso. Si parla dell’Inquisizione Cattolica ma i rei erano sottoposti a giudizio. Sono anni che aspettavo la sentenza e sono certa che sono stati anni in cui si è avuta la pazienza di aspettare per vedere se si rifletteva. L ‘ Inquisizione esigeva che si disdicesse dall’eresia ancora senza esserne convinti. Inoltre, si era svolto come agente inglese. Queste guerre di religione hanno un contesto politico più rilevante dell’eresia stessa. Nell’Inquisizione protestante non c’era alcun giudizio preliminare. Noi ereditiamo le regole del diritto romano: giudizio preliminare e per iscritto. Culto all’Archivistica, che nel Nord Europa non si è sviluppato

  •  Colmate la mia ignoranza (e pigrizia odierna nell’andare ad approfondire): come faceva a essere monaco cristiano uno che negava la mano divina nella creazione del mondo? Non appare un ossimoro? Grazie.

  •  anche in questo caso si fa disinformazione storica,Giordano Bruno,viaggiò per tutta l’Europa riuscendo a farsi condannare e ricercare dalle polizie di molti stati,molti di questi di religione protestante,facendo la spia.Venne infatti condannato soprattutto per le sue attività illegali piu che per le idee religiose….la massoneria ne ha fatto una icona anti clericale…..

  •  fascino per la gente ignorante…Ovviamente…Perché se solo si conoscesse un pò di Storia…Beh..Ancora mi chiedo come possa Ancora esserci uno Stato come il Vaticano, visto i genocidi che ha perpetrato nei secoli…

    Attenzione..Io non sto criticando la fede o la religione ma la istituzione…Cerchiamo di capire ciò che viene detto e scritto invece di ragionare di pancia ( per non menzionare altre parti del corpo)

  • dipende dal fatto che rimane ancora una scintilla di quel che il cristianesimo è nell’essenza,prima della montagna di deformazioni compiute dal pensiero e dall’azione della chiesa romana..povero Giordano Bruno,e tanti ,tanti altri..in realtà tutti gli occidentali.

  •  Per me la chiesa non esiste. Tutto quell apparato di potere che copre nefandezze e orrori varie da secoli andrebbe abolito e ripristinare un rapporto diretto con l universo che poi alla fine eun Dio comunque lo vuoi chiamare Allah Budda shiva ecc

  • Ci sono paesi del mondo 🌍 legati alla natura.. ma non sembrano così illuminati altrimenti il mondo 🌍 non punterebbe tutto verso il progresso tecnologico… ci sono voluti uomini come lui per evolvere.e ce ne vorranno ancora!

  • Ci voleva tanto coraggio, oggi diremmo eroismo, per mettersi contro il potere dei poteri, quello della Chisesa! E per coerenza cristiana! Ho vissuto 33 anni a Roma, e spesso mi recavo a ” Campo dei fiori”, per omaggiare il grande Filippo Bruno! Filippo era il suo nome di battesimo, lo cambiò in Giordano, perché in quel fiume, Gesù fu battezzato da San Giovanni l’Eremita, come a significare di un passaggio verso una nuova ed esemplare realtà. Non dimentichiamo i ” Tribunali delle Sante Inquisizioni”, un obbrobrio contro Dio, l’umanità e il Cristianesimo. Povere donne e poveri uomini torturati, impiccati e decapitati, imperando dei papi cui il Comandamento di NON UCCIDERE, era per loro un optional!

  • Giordano Bruno ebbe la sventura di essere processato e condannato al rogo sotto un papa orribile, Clemente VIII, proprio colui che condannò a morte quasi tutta la famiglia Cenci…, ivi compresa la giovanissima Simonetta, dopodiché suo nipote ne “comprò” i beni a quattro soldi…Ed eravamo in piena Controriforma…!!! Immaginatevi un po’ che cos’era la Chiesa prima di Lutero…!!!!!

  • Per quanto ricordo, Giordano Bruno sosteneva teorie diverse da quanto si credeva nella sua epoca. Cioè che il sole girasse intorno alla Terra perché sorgeva e tramontava.

    Egli invece abbraccio’ le teorie copernicane cioè, che è la terra che gira intorno al sole come gli altri pianeti di cui però non si avevano le conoscenze attuali con i moderni telescopi.

    Questo era osteggiato dalla chiesa del tempo, depositaria della cultura, come se Giordano Bruno volesse mettere in dubbio e opporsi al potere papale. Potere politico oltre che spirituale, quindi fu condannato a morte perché non volle mai sconfessare quanto sosteneva. Ci volle molto tempo dopo la sua morte per capire che aveva ragione

    Roma: monumento a Giordano Bruno in piazza Campo di Fiori (xilografia) 1894

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.