Via Cesario Console (La Litoranea)

Se non puoi leggere, ascolta:

Inizialmente, ai tempi dell’antica Neapolis, vi era il nulla, solo una piccola spiaggetta nella parte inferiore come naturale appendice del Chiatamone di Santa Lucia e che formava una profondo insenatura.

Nei pressi della spiaggetta riversava, con uno sbalzo, un torrente proveniente dalla collina di Capodimonte dopo aver percorso l’intera area di via Toledo non ancora esistente.

Nel 1599 il viceré don Arrigo de Guzman, per comodità dei vicereali spagnoli, volle collegare la reggia con la spiaggia realizzando una piccola strada che in suo onore venne chiamata via Gusmana ma che il popolo amava chiamare “Salita del Gigante” per la presenza, nella sua parte più alta, della statua del Gigante realizzata con un busto ritrovato in antichi scavi a Cuma..

La via è ora dedicata a Cesario Console, che nell’846, fronteggiò l’incursione saracena contro Roma portando il contingente napoletano alla vittoria a Gaeta.

In seguito, nell’estate dell’849 capitanò una flotta costituita dalle navi della Repubblica marinara di Amalfi, di Napoli, Sorrento e Gaeta riunite nella Lega Campana, sbaragliando una flotta di navi saracene che si apprestava a sbarcare presso Ostia con l’intento di operare il saccheggio di Roma (battaglia di Ostia).

 Nella terrazza che fiancheggia la via Cesario Console nel 1936 è stata posta una statua di Cesare Augusto.







Le nostre pubblicazioni su “Amazon libri”


/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.