Un portale su via Chiaia

La raccolta dei miei articoli in piccoli opuscoli da collezionare:  clicca qui

Se vi trovate a piazza Trieste e Trento, (ma per amore dell’antico prendiamoci la licenza di chiamarla anche “piazza san Ferdinando”), incamminatevi per via Chiaia, farlo non vi costerà molta fatica, è una delle strade piu eleganti di Napoli (mille anni fa non era altro che un ruscello), quindi oltrepassate il ponte di Chiaia che dal 1600 unisce il Vomero a Pizzofalcone, e proseguite ancora un pò ma senza andare di fretta, vi aspetta una sorpresa.

Mentre discendete per via Chiaia alzate lo sguardo, giusto sulla collina che sovrasta il cinema Metropolitan, lo spettro del “Warner Village” che fu negli ultimi anni del XX secolo ma ora bisognoso di un restauro molto approfondito.

Su questa collina fa bella mostra di se il palazzo Cellammare che non è un semplice palazzo ma un grande possedimento su una collina ora al centro della città collinare.

 

La fondazione di questo palazzo risale al principio del XVI secolo per la volontà dell’abate di Sant’Angelo di Atella Giovanni Francesco Carafa, e da via Chiaia appare come un palazzo fortificato.

La porta di Chiaia a sinistra abbattuta nel 1782 quando l’espansione verso ovest era davvero necessaria per la città, con il portale del palazzo Cellamare sulla destra

Quello che voglio farvi notare in questo articolo, è che da via Chiaia spicca moltissimo il portale d’ingresso del palazzo stesso consistente in un arco di piperno che nel 1726 Ferdinando Fuga fu chiamato a costruire e sul quale venne posizionata la scritta “Antonius Judice Juvenatii Dux”, portale che venne realizzato in pietra lavica, con lesene laterali che sorreggono la mensola su cui è posizionato lo stemma nobiliare in marmo bianco.

Scendendo per via Chiaia vedrete in alto un ingresso monumentale, il portale del palazzo Cellamare

Nella vecchia foto si vede una Napoli del tardo 1800 già in quel periodo elegantissima, in un mattino avanzato, eleganti calessini procedono per la strada e, dopo aver oltrepassato la curva sulla sinistra, proseguiranno diritti per piazza dei Martiri uscendo su piazza della Vittoria, quindi gireranno a destra per via Filangieri o dritti per via dei Mille.

 

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.