Un angolo del “Palazzo Reale” e il tram a cavalli

IL  BLOG IN VERSIONE CARTACEA: CLICCA QUI

Nelle due foto è inquadrato lo stesso angolo del palazzo Reale ma con una differenza di ben 135 anni.

L’angolo è quello a sinistra rispetto alla facciata principale dell’ingresso del palazzo Reale, il fotografo è piazzato nella strada antistante la prefettura e insieme allo spigolo del palazzo reale ritrae anche una facciata laterale del teatro san carlo sullo sfondo a sinistra che prospetta su piazza Trieste e Trento.

Il periodo della vecchia foto è di circa fine 1800, fa fede la simpaticissima carrozza a cavalli in primo piano che passa dinanzi al palazzo Reale, infatti oltre la metà del 1800 gli spostamenti tra i vari punti della città erano resi possibili da “omnibus” trainati da cavalli.

Venticinque veicoli percorrevano le vie pubbliche andando: ventuno dalla Villa Reale al Regio Albergo dei Poveri passando per le strade di Chiaia, di Toledo, per il Museo e Via Foria; due dal Largo del Castello a Porta Capuana percorrendo Via San Carlo, Via Toledo, Piazza Dante, Spaccanapoli e Via dei Tribunali; le altre due congiungevano Largo del Castello con la Ferrovia seguendo l’attuale Via Marina e Porta del Carmine. Il costo del biglietto era di cinque grani.

Altra particolarità tra la foto vecchia e la nuova è la mancanza delle statue dei re di Napoli nelle nicchie, infatti la lunga facciata si apre da sinistra con una serie di archi e di nicchie, all’interno delle quali i Savoia vollero collocare otto statue rappresentanti i più illustri sovrani delle varie dinastie ascese al trono di Napoli.

Le due statue visibili nella nuova foto sono relative ai primi due re, Ruggero il normanno e Federico II di svevia.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.