Rione Amedeo, il “Salotto Buono”

Nella foto di inizio XX secolo una aristocratica piazza Amedeo ancora in fase embrionale senza la fermata metropolitana che arriverà solo dopo circa 20/30 anni, Di fronte è visibile la maestosa “Villa Maria” di fine XIX secolo e sulla destra la via del “Parco Margherita” inizialmente progettata cieco ma che in seguito verrà aperta sul Corso Vittorio Emanuele.

Ci troviamo nel pieno centro dell’ex aristocratissimo “Rione Amedeo”, non per nulla denominato da sempre il “Salotto di Napoli”.

Nel 1859 venne presentato un progetto di risistemazione dell’area attuata però solo nei decenni successivi.

Nella stessa zona esistevano già abitazioni principesche e nobiliari ma in un gran disordine dovuto all’assenza di un giusto piano regolatore.

Allo scopo di dare un certo ordine ad un rione in continua crescita, arrivò il piano di “Risanamento e Ampliamento” con l’apertura di Via dei Mille nel 1885 e di tante altre vie.

Una piazza Amedeo ancora in costruzione, siamo verso fine secolo XIX e la visuale è dal corso Vittorio Emanuele

Nello stesso periodo a poca distanza da piazza Amedeo viene aperta la Funicolare di Chiaia collegante il nascente rione residenziale del Vomero con il quartiere di Chiaia.

Alla fine del XIX secolo, il rione si popolerà di numerose nuove famiglie aristocratiche che commissioneranno ad abili architetti dell’epoca numerosi palazzi e ville.

Piazza Amedeo dal Parco Margherita

Uno di questi palazzi è visibile nella foto allegata che mostra la parte alta di una elegantissima piazza Amedeo nei primi decenni del ‘900 tra la futura stazione della metropolitana che forse già in costruzione o in progetto visto che farà la sua comparsa sulla sinistra nel 1925, e la funicolare di Chiaia ubicata fin dal 1889 lungo la via del P.co Margherita sulla destra.

Il palazzo più rappresentativo nella piazza è “Villa Maria”, nato con lo scopo di ospitare i numerosi ricchi stranieri che la città ospitava nel corso della seconda metà dell’Ottocento e che praticavano le vie d’élite della città partenopea come via Filangieri, via dei Mille, via Vittoria Colonna e appunto via del Parco Margherita.

Villa Maria

Nato come hotel tra il 1899 e il 1901 per completare la neonata piazza Amedeo, fu destinato in seguito a “scuola svizzera e quindi a civili abitazioni, fortunatamente il giardino è ancora esistente nella sua integrità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.