L’orologio a 6 ore della chiesa del Gesù Nuovo

Se non puoi leggere, ascolta:

Su una parete nascosta della chiesa del Gesù Nuovo rivolta all’interno e non visibile a chi è in strada, esiste un piccolo campanile secondario e uno strano orologio a una sola lancetta.

L’orologio a sei ore è un antico sistema di misurazione del tempo creato dalla Chiesa nel XIII secolo e rimasto in uso in Italia fino all’arrivo di Napoleone che introdusse il sistema orario a 12 ore, attualmente in vigore.

Secondo questo sistema, detto alla romana (o all’italiana), il giorno va dall’Ave Maria della sera (circa mezz’ora dopo il tramonto, quando termina il crepuscolo) a quello successivo, e si articola in 6 ore ripetute per 4 volte.

Dunque, anzichè partire dalla mezzanotte come ora, il tempo partiva dal momento del tramonto.

Questo sistema comportava anche la comodità di conoscere in ogni momento della giornata quante ore di luce restavano a disposizione, semplicemente sottraendo da 24 l’ora in corso.

Questi orologi sono visibili sui campanili, facciate di chiese, torri e palazzi in tutta Italia.

A Napoli è presente anche in altre chiese: la basilica di S.Maria alla Sanità, alla Certosa di S.Martino, ai Girolamini, ,S.Maria del Soccorso, all’Arenella, al palazzo del Conservatorio dello Spirito Santo.








Le nostre pubblicazioni su “Amazon libri”

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.