“Grammatica Napoletana di fine ‘800”

Per la versione cartacea clicca qui

PREFAZIONE

Il dialetto napoletano deriva dal latino volgare, ovvero la lingua parlata nel periodo romano nella regione dell’attuale Napoli.

Nel corso dei secoli ha subìto influenze da altre lingue, come il greco, l’arabo, il francese e lo spagnolo, che hanno contribuito a formare la sua struttura linguistica unica.

Inoltre ha influenze anche sulla lingua italiana, con alcune parole e espressioni napoletane che sono entrate a far parte del lessico comune degli italiani.

Ad esempio, parole come “pizzaiolo”, “mandolino” e “tarantella” derivano dal dialetto napoletano.

Le caratteristiche principali del dialetto del 1800 riportato in questo libretto includono:

– Una pronuncia molto melodiosa e cantilenante, con una cadenza particolare che lo rende facilmente riconoscibile.

– Un lessico ricco di termini dialettali e prestiti linguistici da altre lingue, che riflette la storia e la multiculturalità della regione.

– Una grammatica semplificata rispetto all’italiano standard, con una maggiore flessibilità nella struttura delle frasi e nella formazione dei tempi verbali.

– L’uso frequente di espressioni idiomatiche e modi di dire tipici della cultura napoletana, che conferiscono al dialetto un carattere vivace e colorato.

– Una forte componente emotiva e espressiva, che rende il dialetto napoletano particolarmente adatto per esprimere sentimenti e emozioni intense

Negli ultimi decenni, il dialetto napoletano ha subito una certa standardizzazione a causa della diffusione dei media e alla maggiore mobilità delle persone.

Tuttavia, molte parole e espressioni caratteristiche del dialetto napoletano continuano ad essere utilizzate nella vita quotidiana e nella cultura popolare della città.

In questo libro vi porterò in un viaggio tra le regole e le peculiarità del dialetto napoletano di fine ‘800 attraverso esempi e spiegazioni dettagliate.

Vi condurrò alla scoperta di un linguaggio ricco di sfumature e tradizioni con un’immersione completa nella lingua e nella cultura napoletana del passato.

Un viaggio affascinante e illuminante per tutti coloro che desiderano approfondire la conoscenza di questa affascinante lingua e della sua evoluzione nel corso dei secoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.